26 agosto 1976

Calendario Milonguero

Muore il cantante OSCAR LARROCA (Oscar Antonio Moretta). Suo padre faceva chitarre ed era cantante di temi rurali. Il personaggio cui rendiamo omaggio morì presto, ciò malgrado ebbe una carriera varia e di successo. Fece parte dell’orchestra di Domingo Federico. Nel suo periodo migliore cantò con Alfredo De Angelis (1951-1958). In seguito girò l’America e solo di quando in quando fece ritorno a Buenos Aires.

♫ PROHIBIDO. Alfredo De Angelis e Oscar Larroca (1953)

next page

25 agosto 1945

Calendario Milonguero

In questa data Enrique Rodríguez e Armando Moreno registrano LA VI LLEGAR. L’anno prima questo tango aveva avuto un considerevole successo. Prima lo registrò Miguel Caló con Raúl Iriarte (19/04/44) e poi Aníbal Troilo con Alberto Marino (27/06/44). Il suo testo è stato scritto dal poeta Julián Centeya, di origine italiana e la musica è di Enrique Francini, violinista di Caló.

♫ LA VI LLEGAR. Enrique Rodríguez e Armando Moreno (1945)

next page

24 agosto 1982

Calendario Milonguero

Muore RAÚL IRIARTE (Rafael Fiorentino): cantante dalla voce chiara ed elegante. Smise di esibirsi con il suo vero nome a causa della fama di Francisco Fiorentino. Raggiunge la sua maturazione con Miguel Caló con il quale rimane per quasi cinque anni (1943-1947). Viaggia in America come solista e diventa il miglior ambasciatore della famosa decade del ’40. Muore a Bogotà’ in Colombia.

♫ TRENZAS. Miguel Caló e Raúl Iriarte (1945)

next page

23 agosto 1967

Calendario Milonguero

Muore JORGE CALDARA. Bandoneonista, compositore e direttore. Da bambino studiò musica, ma abbandonò presto a causa della crisi economica degli anni ’30. Nonostante questo a vent’anni diventò il primo bandoneon di Osvaldo Pugliese. Rimase con il maestro un po’ più di una decade. In seguito fece un tentativo come direttore ma morì molto giovane. Ha composto la musica che ascoltiamo.

♫ PATÉTICO. Osvaldo Pugliese (1948)

next page

22 agosto 1944

Calendario Milonguero

Data in cui Osvaldo Pugliese registra EL ARRANQUE, un tango composto da Julio de Caro, che lo registrò in due occasioni (1934 e 1951). E’ noto che quando Pugliese debutta con la sua orchestra nel 1939 propone un suono che segue la linea dello stile “decariano”, soprattutto nei primi anni e nelle esecuzioni strumentali. Tuttavia il ritmo era diverso.

♫ EL ARRANQUE. Osvaldo Pugliese (1944)

next page

21 agosto 1898

Calendario Milonguero

Nasce RAÚL DE LOS HOYOS. Pianista e compositore. La sua attività inizia alla fine della prima decade del ‘900 quando nasce il tango canción. Il tango che ascoltiamo qui lo intitolò MIS NOCHES DEL ROYAL. El  Zorzal coordinava il titolo in accordo con il luogo dove suonava, in quest’occasione il Teatro Royal di Madrid. Correva l’anno 1927.

♫ NOCHES DE COLÓN. Ricardo Tanturi e Alberto Castillo (1941)

next page

20 agosto 1989

Calendario Milonguero

Muore JORGE DURÁN (Alfonso Jesús Durán). Eccellente cantante, detto Cajón. Nacque a San Juan da genitori andalusi. A Buenos Aires si dedicò per breve tempo al canto folkloristico. Una volta nel tango, ottenne il suo massimo splendore fin dall’inizio con Carlos Di Sarli (1945-1947). In seguito si alternò come solista e interprete di varie orchestre. Cantò fino alla fine della sua vita.

♫ CON ALMA Y VIDA. Carlos Di Sarli e Jorge Durán (1945)

next page

19 agosto 1921

Calendario Milonguero

Nasce FULVIO SALAMANCA. Pianista, direttore e compositore. Prima di tutto fu un eccezionale interprete del pianoforte, che si distinse per la sua nitida marcazione ritmica. Nel marzo 1940 si unì all’orchestra di Juan D’Arienzo dove rimase per 17 anni e registrò 380 temi. Il personaggio che celebriamo seppe mantenere e migliorare lo stile di quest’orchestra. Ascoltiamo.

♫ EL ROMANTICO. Juan D’Arienzo (1944)

next page

18 agosto 1908

Calendario Milonguero

Nasce ERNESTO FAMÁ. Fu uno dei primi a distinguersi come ritornellista. Inizialmente, nelle orchestre, il ruolo del cantante si limitava solo a cantare il ritornello, una strofa che si ripete durante la canzone. Registrò più di 300 temi. Lo fece con Di Sarli, Fresedo, la Tipica Victor tra le altre. Con Francisco Canaro raggiunse la sua fama interpretando circa 240 canzoni.

♫ NO HAY TIERRA COMO LA MÍA. Francisco Canaro ed Ernesto Famá (1939)

next page

17 agosto 1927

Calendario Milonguero

In questa data Osvaldo Fresedo registra con il suo sestetto un tango che si ascolta ogni tanto in milonga: LA CACHILA. Fresedo cominciò a registrare tanghi nel 1920 negli Stati Uniti. Due anni più tardi continuò a registrare a Buenos Aires. Tra il sestetto e l’orchestra arrivò a produrre più di mille dischi. Fece parte della Guardia Nueva più dedicata al ballo.

♫ LA CACHILA. Sexteto di Osvaldo Fresedo (1927)

next page